P. Fulgenzio di S. Francesco

Nato a Castelvetrano (TP) nel 1640, fu ricevuto nel convento di S. Gregorio papa di Palermo, ove fece il noviziato nel 1656. Suo Maestro di noviziato fu P. Celidonio da S. Didaco. Il 15 agosto 1656 il Priore di S. Gregorio e Vicario Provinciale P. Cosma da S. Michele riunisce la comunita per la prima approvazione. Viene approvato all’unanimita.

Lo stesso per la seconda approvazione avvenuta il 29 settembre 1656. L’ultima approvazione anch’essa all’unanimita la ebbe il 23 novembre 1656 e nell’anno successivo il 26 gennaio 1657 emise la professione.

Presto si distinse per la sua grande pieta e rigorosa osservanza. Santifico la sua anima nella meditazione continua della passione di Gesu Cristo per il quale nutriva particolare devozione; seguendo in cio la tradizione ascetica dell’Ordine agostiniano.

Convinto dell’utilita oltre che materiale, anche spirituale del lavoro manuale, vi dedico tutto il tempo che gli rimaneva libero dal ministero sacerdotale e dall’adempimento degli uffici religiosi che gli furono affidati dai Superiori.

Tale lavoro convergeva su l’oggetto da lui amato e che occupava sempre la sua mente: Gesu Crocifisso.

Scolpiva crocifissi in legno e in tale lavoro effondeva tutto il suo spirito innamorato, come ci dicono i suoi contemporanei: “con somma devozione scolpiva l’immagine di Gesu Crocifisso”. I detti testimoni ci dicono che “ne scolpi molti” quasi a voler moltiplicare l’oggetto del suo amore e delle sue meditazioni.

Tra questi scolpi uno grande al naturale, che fu posto in venerazione nella nostra chiesa di S. Gregorio papa in Palermo, dove si trova tuttora. E’ un’immagine molto bella ed espressiva. Fu ben presto oggetto di devozione, sia per la figura in se sia per la devozione che il popolo nutriva verso l’autore.

Ci dicono le memorie che Dio ha concesso molti miracoli, per la devotione che portano li fedeli alla suddetta immagine.

Oltre ai crocifissi probabilmente sono sue le varie statue in legno che si si trovano nel convento di S. Gregorio: S. Nicola, S. Giovanni da S. Facondo ecc.e altre nella chiesa di S. Nicola da Tolentino in Piana degli Albanesi. Di questo religioso putroppo non conosciamo tutta la sua produzione artistica. Forse parecchi crocifissi scolpiti in legno che tuttora si trovano nel citato convento di S. Gregorio sono del nostro P. Fulgenzo.

Nella giovane eta di 31 anni, mentre copriva la carica di Priore di S. Gregorio Papa di Palermo, il 3 maggio 1671 alle ore 22 e passato a miglior vita, per contemplare il Cristo glorioso.