SANTUARIO DELLA MADONNETTA

Sharing is caring!

SANTUARIO DELLA MADONNETTA
GENOVA E FATIMA. CITTÀ SORELLE IN MARIA,
REGINA IMMACOLATA

Genova si prepara a celebrare due eventi importanti della sua vita ecclesiale e civica: il 380° anniversario della prima consacrazione della Città e Repubblica genovese a Maria Regina (25 marzo 1637) e il primo centenario delle apparizioni di Fatima (13 maggio 1917).
Per questo accoglieremo la statua della Vergine Immacolata, proveniente dal santuario di Fatima, per una ‘Peregrinatio’ di fede – promossa dall’Istituto dei Servi del Cuore immacolato di Maria – che inizierà il 24 marzo dalla ‘piccola città dell’Immacolata’ di Monte Fasce e si concluderà il 9 aprile in Cattedrale la domenica delle Palme.
Il 25 marzo, festa dell’Annunciazione del Signore, la sacra Effigie sosterà nel Santuario della Madonnetta per una lunga veglia di preghiera, che durerà fino alle ore 22.30.
Alla Messa solenne, presieduta da Mons. Marco Doldi, vicario generale del Card. Arcivescovo, presenzieranno le Autorità regionali e comunali per commemorare il 380° anniversario della prima consacrazione di Genova alla Madonna, celebrata nella Cattedrale di S. Lorenzo. Essa venne rinnovata il 24 settembre 1673 e il 15 agosto 1696. Quest’ultima coincise con l’inaugurazione del santuario della Madonnetta, e la chiese al Senato della Repubblica di Genova il fondatore Padre Carlo Giacinto Sanguineti, agostiniano scalzo. Dal 1712, nella domenica successiva alla festa dell’Assunta, la consacrazione si rinnovò ogni anno nel santuario stesso con la partecipazione del doge e tre senatori, per cui ‘la Madonnetta’ divenne il santuario ufficiale della Repubblica Genovese.
Invitiamo, non solo le varie componenti della comunità genovese – fra cui i trapanesi residenti in Genova, poiché la statua della Madonnetta proviene da Trapani ed è copia dell’immagine venerata nel santuario di quella città – ma anche le comunità straniere, integrate ormai nel tessuto sociale genovese: equadoregni, peruviani, filippini, ucraini, romeni…
Questo Atto di affidamento a Maria sarà ancor più solenne, perché compiuto in unione alla comunità del Libano che, proprio il 25 marzo, celebra la festa nazionale del ‘Dialogo’ fra cristiani e musulmani. Infatti su questo versante si può individuare la prevalente vocazione e missione futura di Genova: città-porta del dialogo inter-culturale e inter-religioso. Da cinque anni funziona un nostro programma internet in nove lingue – fra cui l’arabo, il russo e il cinese – per diffondere in tutto il mondo il pensiero di Sant’Agostino.

L’intera funzione sarà trasmessa in streaming, via internet, attraverso il sito: www.santuariomadonnetta.it

PROGRAMMA

Ore 11: Arrivo dell’effigie della Madonna di Fatima nella chiesa di S. Nicola (Corso Firenze). Accoglienza e partenza della processione verso il Santuario per Fossato S. Nicolò. Animazione a cura dei gruppi del Rinnovamento nello Spirito.

Ore 12 Angelus Domini – Inizio della veglia di preghiera nel Santuario.

Ore 14 Adorazione Eucaristica sul tema dell’Incarnazione di Gesù in Maria e nella Chiesa.

Ore 15 Liturgia penitenziale con possibilità di ricevere il sacramento della Riconciliazione. Recita del Rosario meditato.

Ore 16,45 Accoglienza delle Autorità civili e religiose.

Ore 17 Messa solenne, presieduta da Mons. Marco Doldi, Vicario Generale dell’Arcidiocesi.
Dopo la comunione, rinnovazione dell’Atto di affidamento a Maria Regina.

Ore 18-20 Veglia individuale di preghiera.

Ore 21 Veglia comunitaria, guidata dai giovani e dai gruppi mariani.

Ore 22,30 Commiato alla Vergine Immacolata di Fatima e chiusura della Veglia

Sono invitati cordialmente tutti i fedeli, le Congregazioni religiose, le Associazioni laicali cattoliche.

Gli Agostiniani Scalzi
della Madonnetta

12
March 24, 2017